Tag Archives: lavoro

YMCA

15 Apr

Politica interna: Discussa ieri, in pausa pranzo, la questione del mezzogiorno in relazione alle pari opportunità dei i gay circa la presenza in un luogo di lavoro. Il problema è stato sollevato dalla Ministra per il Gossip Interno con la seguente dichiarazione: “Ultimamente non c’è nessuno di cui sparlare… sapete cosa ho notato? Nella nostra azienda non c’è neanche un gay! I gay sono i maggiori generatori di gossip creativo! Insomma, i gay dovrebbero essere dappertutto, un po’ come i calabresi!

Un Onorevole presente alla tavolata, originario di Cosenza, prende immediatamente le distanze e puntualizza: “Io non conosco nessun calabrese gay, non sono neanche sicuro che esistano… uno o è calabrese o è gay!” seguito dall’intervento della Ministra per le Pari Fregature: “Sia ben chiaro che, anche se solo in senso figurato, qui tutti i dipendenti in un modo o nell’altro lo pigliano in culo!

Delucidazioni sull’affermazione della Ministra del Gossip Interno provengono direttamente da dati ISTAT presentati: in ogni azienda, italiana o estera, vi è almeno un dipendente calabrese ed in aziende con più di 30 dipendenti vi è almeno un gay dichiarato (o evidente se non dichiarato).

Qui in azienda di calabresi ce ne sono due” – dice la Ministra per il Gossip Interno prendendo in considerazione anche uno dei Funzionari di Gabinetto dei Programmatori, di Crotone, assente al dibattito – “Un gay ci vuole per il giusto equilibrio sociale!

La Ministra per le Pari Fregature concorda: “In effetti non abbiamo trovato ancora nessuno da sfottere lì per lì quando ci si incontra nel pomeriggio alla macchinetta del caffè, inoltre un gay è un valido aiuto per mettere certi colleghi uomini a spalle al muro…

No ragazzi, secondo me il numero di calabresi attuale è ancora troppo basso per fronteggiare un gay dichiarato…” sostiene dapprima l’Onorevole Meridionale aspirando le h nelle parole per dare più enfasi al suo malcontento “Su 30 dipendenti dovremmo avere almeno 1 calabrese su 10, quindi 3 calabresi, ed almeno uno di questi deve avere una parentela di minimo 3° grado con un qualsiasi altro collega. In questo caso direi che un gay va bene.

La Ministra per il Gossip Interno incalza “Mettici anche che un gay ha tante amiche etero che potrebbe presentarti…

Alla Mensa Aziendale l’accordo è raggiunto con votazione unanime. Sono aperti i colloqui per chi è interessato.

(Totally True!)

Nell’immagine da sinistra a destra: Daniele Capezzone, Alfonso Pecoraro Scanio, Franco Grillini, Nichi Vendola.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: