Tag Archives: giappone

Cogito ergo sum

12 Apr

Il disastro ambientale è alle porte di Fukushima, il meccanismo del “Pray for Japan” continua tra sguardi commossi di fronte (quando capita) alle notizie sui giornali ed alla cartellonistica nelle città.

Ecco il risveglio dei nuovi Otaku, ovviamente inconsapevoli di esserlo prima dell’accaduto, si aggirano nelle fumetterie alla ricerca di notizie sull’imminente disgrazia. Le loro donazioni ammontano a € 5,00 a volumetto da cui possono apprendere come il Giappone sia pronto a fronteggiare i nuovi mostri.

La maggior parte delle persone comuni non sono avvezze al pensiero di salvare il mondo, ma sono sempre all’estenuante ricerca di qualche supereroe che spunti dal nulla e si prenda la responsabilità di salvare il culo al Giappone ed all’occorrenza all’umanità intera.

Una figura atletica dal volto giovane, che dopo aver risolto i drammi che ci affliggono si farà strada tra la folla acclamante, e noi ci sentiremo eroi a nostra volta vantandoci al pub con gli amici “Io lo conosco!” ci faremo peso di tutte le sue fatiche perché noi abbiamo seguito la vicenda e lo sappiamo come sono andate le cose! Stavamo a guardare… i giapponesi sono persone così “carine”!

Si fa largo gente che ancora non ha capito come leggere i manga dal verso giusto e già vanta grandi conoscenze tra gli occhi a mandorla anche se venissero da Pechino invece che da Tokyo, dispensando opinioni più che attendibili sulla situazione radioattiva, perché non c’era bisogno del comunicato ufficiale, già si sapeva che la situazione sarebbe stata al pari di Chernobyl, se non peggio! Chi non se lo ricorda? Data l’età, all’epoca del disastro ucraino eravamo tutti attenti alle gesta del Grande Mazinga!

Dove andranno in vacanza quest’estate gli improvvisati inteditori di cultura orientale? Prima dell’11 Marzo vi avrebbero forse detto secchi “New York!”, dopo invece “eh… stavo pensado di andare in Giappone, ma non è proprio il caso, ripiegherò su New York…”

Com’è triste non poter cavalcare l’onda dello tzunami del momento, e quando questa moda per l’interesse sarà passata (insieme alle radiazioni) noi, che cospleyeremo ancora al Lucca Comics&Games tra qualche anno, torneremo ad essere i soliti giappo-minkioni che non frequentano “la gente giusta”.

(Le immagini utilizzate nel post sono tratte dall’anime Ergo Proxy)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: